Giustizia, Pace, Integrità del Creato
Giustizia, Pace, Integrità del Creato
Giustizia, Pace, Integrità<br /> del Creato
Giustizia, Pace, Integrità del Creato
Giustizia, Pace, Integrità del Creato

L’ACCAPARRAMENTO DI TERRE

Un’attività ambigua

Cosa fare per contrarrestare l´accaparramento delle terre?

Si richiede un’azione congiunta da parte dei governi ospitanti, degli investitori, dei donanti, della società civile e dei proprietari delle terre. Molti dei paesi in cui la terra è venduta o affittata hanno bisogno di aiuto alimentare costante. La questione centrale in questi paesi non dovrebbe essere vendere le loro terre a stranieri, ma piuttosto facilitare l’uso della terra ai contadini locali, dare un appoggio globale all’agricoltura familiare, investire in aree rurali e mercati locali, migliorare le infrastrutture, l’irrigazione, il suolo e i semi. Oltre a questo sarebbe necessario:

  • Appoggiare e sviluppare i movimenti sociali.
  • Ottenere una moratoria sulle appropriazioni abusive delle terre, fino a quando vengano stabilite regole e leggi che assicurino che la popolazione locale partecipi alle trattative, sia trattata giustamente e approvi gli acquisti della terra prima che si realizzino.
  • Offrire il servizio gratuito di consulenti indipendenti per consigliare la popolazione locale e aiutarla nelle trattative, assicurando così che i loro diritti sociali, economici e ambientali vengano salvaguardati.

Un’azione globale, come si descrive di seguito, è vitale per aiutare gli sforzi della popolazione locale a proteggere il poco che possiede e contribuire in questo modo a che nel futuro tutti abbiano abbastanza di che nutrirsi:

  • Appoggiare le famiglie degli agricoltori. Aiutare milioni di famiglie agricole nelle regioni con problemi porterà più moneta pregiata che gli investimenti nell´acquisto di terre. Al contrario, molti di questi contadini vengono espulsi dalle loro terre. Nell’agricoltura, non sempre le maggiori dimensioni coincidono con i migliori risultati. Piccole aziende familiari producono spesso di più delle aziende dedite alla coltivazione intensiva in paesi sviluppati.
  • Lavorare affinché siano assicurati i diritti locali sulla terra.
  • Coscientizzare, preparare e offrire programmi di aiuto legale alle comunità affinché comprendano le sfide, proteggano i loro diritti e difendano i loro interessi al momento di trattare con gli investitori e i governi.
  • Chiedere l’esecuzione di studi indipendenti sull’impatto ambientale. Aiutare i governi, la popolazione locale e gli agricoltori a sviluppare conoscenze nella valutazione degli impatti ambientali.
  • Lottare affinché ci sia una maggiore trasparenza da parte degli investitori e dei governi. Promuovere e condividere informazioni sulla questione delle terre; contribuire alla creazione e all’implementazione di sistemi di monitoraggio.
  • Appoggiare le comunità locali e i governi nel monitoraggio.
  • Preparare le comunità locali e impegnare i rappresentanti politici dei parlamenti nazionali.
  • Rafforzare i sistemi che proteggono la proprietà della terra da parte dei contadini e dei produttori di alimenti a piccola scala.
  • Assicurare aiuto legale per la gente dannificata da progetti di investimento. Identificare un gruppo di avvocati disposti a difendere la gente senza chiedere niente a cambio o con un prezzo molto basso. Questo può aiutare la comunità a ottenere migliori vantaggi da parte degli investitori, per esempio, dando terra come un contributo “in natura” da lavorare insieme tra investitori e comunità; od ottenendo migliori compensazioni e una collaborazione più stretta tra investitori e comunità.
  • Esigendo che le risorse e i servizi comuni su cui la popolazione ha certi diritti tradizionali – come la terra comunitaria, l’acqua pulita, ecc. - siano di proprietà comune o condivisa tra le comunità. La protezione dei beni comunitari è necessaria per una migliore distribuzione delle risorse e della richezza xv.
  •     Cos'è l'accaparramento di terre?